La scorsa settimana presso il liceo scientifico di Campofelice di Roccella si è svolta la manifestazione “Settimana Europea della riduzione dei rifiuti” organizzata dal Comune di Campofelice di Roccella.
L’iniziativa ha avuto come obiettivo primario quello di sensibilizzare gli studenti alla riduzione del consumo della plastica.
Il primo momento della manifestazione si è tenuto lunedì 18 con la partecipazione della nostra dirigente, la prof.ssa Antonella Cancila, la quale ha accolto il sindaco del comune di Campofelice di Roccella, Michela Taravella, presso i locali del liceo scientifico. Il primo cittadino, alla presenza degli alunni dell’istituto, insieme al responsabile dell’ufficio A.R.O. del comune di Campofelice di Roccella, Elisa Costanzo, all’assessore all’ambiente, Andrea Occorso e ai rappresentanti del servizio civile del comune di Campofelice di Roccella ha presentato l’intervento.

L’iniziativa ha toccato, però, il suo momento più significativo venerdì scorso, quando con l’intervento del sindaco Michela Taravella, di una delegazione del Dipartimento Regionale Acqua e Rifiuti e di numerose altre autorità locali, si è svolta la piantumazione di 16 alberi di ulivo “Nocellara dell’Etna” negli spazi esterni del liceo scientifico. Alla piantumazione degli alberi hanno partecipato attivamente gli alunni dell’istituto, i quali si sono impegnati a curare i piccoli alberelli per tramandarli alle future generazioni di studenti che un giorno potranno raccoglierne i frutti.

Il primo cittadino ha tenuto a sottolineare che la manifestazione è il prodotto di una proficua collaborazione fra i diversi livelli delle istituzioni ed ha beneficiato pure della disponibilità di alcuni privati.
Gli alunni hanno, inoltre, ricevuto delle borracce di metallo, donate da una locale catena di supermercati, per incentivare il consumo d’acqua “plastic free”.
Si è trattato certamente di un importante momento riservato all’educazione ambientale, alla promozione delle buone pratiche per incentivare alla riduzione dei rifiuti, alla raccolta differenziata ed al riciclo delle materie prime.
     

«Duca - Amato» - Cefalù