Web e social network: pericoli invisibili e reati digitali

Web e social network: pericoli invisibili e reati digitali

Dopo “Take a compliment” attività di  diffusione delle buone azioni che si è svolta nei tre plessi del nostro istituto in occasione del Safer internet day, oggi 4 aprile 2019, nell’ambito delle iniziative finalizzate al contrasto del fenomeno del bullismo e del cyberbullismo, gli alunni del plesso del Liceo Scientifico dell’IISS “Jacopo Del Duca-Diego Bianca Amato” hanno partecipato ad un incontro di sensibilizzazione e prevenzione sull’uso consapevole di internet e dei social.

L’invito del  Comune di Campofelice di Roccella di aderire al progetto “web e socialnetwork: pericoli invisibili e reati digitali”, elaborato dal Comitato Scientifico della CO.TU.LE.VI, sportello antiviolenza Diana, è stato accolto con entusiasmo dalla scuola e dagli alunni. Il lavoro svolto in sinergia tra gli esponenti delle varie parti ha prodotto una mattinata piena di momenti stimolanti e coinvolgenti.

L’incontro si è articolato in tre momenti. La prima parte è stata dedicata all’accoglienza degli alunni e alla presentazione del progetto da parte dalla prof.ssa Salvina Pria, referente per il contrasto al bullismo e al cyberbullismo, dal Sindaco avv. Michela Taravella, dalla sig.ra Ina Taravella, referente dello sportello Diana e dalle dott.sse psicologhe Debora La Barbera e Alessandra Dispensa.

Il momento centrale è stato riservato alla visione del film “Cyberbulli-pettegolezzi online”, accolto con entusiasmo ed interesse da parte dei ragazzi. 

La parte conclusiva ha rappresentato, invece un momento di partecipazione e di riflessione sulla tematica, con un vivace scambio di idee per la realizzazione di un prodotto (video, cortometraggio, poesia, articolo, elaborato grafico) che vedrà protagonisti gli alunni e che si perfezionerà con un concorso finale.

A completamento degli interventi inerenti al contrasto del fenomeno del bullismo e del cyberbullismo, la scuola, per l’anno corrente, organizzerà un’altra iniziativa che riguarderà l’utilizzo consapevole delle tecnologie digitali e i reati connessi alla rete con la partecipazione di esperti della comunicazione digitale della Polizia di Stato.

In fine, ringrazio vivamente la prof.ssa Katia Prudenzi e il prof. Vincenzo Restivo, fiduciari di plesso, per la loro disponibilità, attenzione e sensibilità verso il fenomeno e tutti i colleghi del Liceo Scientifico che con il loro contributo hanno permesso la realizzazione di questa mattinata fuori delle aule didattiche ma ugualmente formativa.

Prof.ssa Salvina Pria 

«Duca - Amato» - Cefalù